Accettare il proprio passato, un calice di vino alla volta

Mentirei se dicessi che non mi sono mai ubriacata. Ma la sensazione della sbronza non mi piace; almeno, non più. Ho imparato nel tempo il concetto di piacere. Bere per piacere, per il gusto di farlo, e non per l'ebbrezza di sentirmi poco lucida. Mangiare per piacere, assaporando gusti e consistenze, cercando abbinamenti insoliti, scoprendo … Continua a leggere Accettare il proprio passato, un calice di vino alla volta

Viaggio attorno a L’Aquila: Grotte di Stiffe, Santo Stefano di Sessanio e Rocca Calascio

Dal Sirente-Velino al Parco Naturale del Gran Sasso e Monti della Laga: una tratta breve per un weekend immersi nella natura più incontaminata, tra paesaggi incantevoli, rovine e grotte suggestive. Quelli in Abruzzo per me e R. sono stati tre giorni indimenticabili, una pausa breve ma essenziale dalla quotidianità. (Per la serie: quando non hai … Continua a leggere Viaggio attorno a L’Aquila: Grotte di Stiffe, Santo Stefano di Sessanio e Rocca Calascio

Guardiagrele: la pioggia e il mio irrefrenabile senso di libertà

Pioveva molto quando sono arrivata a Guardiagrele la prima volta. Ero sola, volevo andare a visitare un'azienda agricola poco distante (azienda olearia, per la precisione), prima di dirigermi verso il mare, sulla straordinaria Costa dei Trabocchi. Pioveva e il cielo era grigio, io indossavo una gonna lunga marrone, quella comprata anni fa al mercatino. La … Continua a leggere Guardiagrele: la pioggia e il mio irrefrenabile senso di libertà

Perché sei tornata in Italia?

Perché sono cazzi miei. Questa, per me, è l'unica risposta plausibile (chi ha letto il mio ultimo post “Elogio alle parolacce”, sa già che, a tratti, sento la necessità di tirare fuori la principessa che è in me). Ma poiché occorre essere pazienti, sensibili, empatici, coccolosi e così via, allora mi fermo, sorrido, prendo fiato … Continua a leggere Perché sei tornata in Italia?